Prestiti in 24 ore per pensionati Inps: le proposte più convenienti, consigli

Indice dei contenuti

Se vuoi scoprire ogni cosa sui prestiti in 24 ore per pensionati Inps, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo tutte le informazioni necessarie per conoscere al meglio questa tipologia di finanziamento.

Prestiti 24 ore pensionati Inps: quali sono

I prestiti 24 ore per pensionati sono una tipologia di finanziamento che può essere richiesta direttamente all’Inps oppure presso gli sportelli bancari o le finanziarie previa compilatura di un modulo.

I migliori prestiti per anziani sono le formule di prestito garantito. La somma verrà erogata direttamente dal fondo dell’Istituto oppure si tratterà di un finanziamento convenzionato con le banche.

Tra i prestiti previsti per pensionati dell’Inps ci sono i piccoli prestiti, i prestiti pluriennali, la cessione del quinto e il prestito vitalizio ipotecario.

Requisiti per richiedere prestiti

Sono diversi i requisiti che serviranno per ottenere un prestito in 24 ore per pensionati Inps. Innanzitutto occorre essere iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, ossia il Fondo Credito. Inoltre il pensionato deve aver inviato anche la domanda per iscriversi al Fondo.

L’età limite per la richiesta del prestito è di 85 anni al termine del finanziamento ottenuto.

Come funzionano i prestiti 24 ore per pensionati Inps

Ma come funziona il prestito in 24 ore per pensionati Inps? Innanzitutto occorre specificare che le 24 ore della denominazione non si riferiscono ai tempi di erogazione. 24 saranno infatti le ore sufficienti per ricevere una risposta sull’accettazione della propria domanda. Il cliente potrà quindi inviare un modulo alla banca che fa credito, tramite un documento online o da presentare agli sportelli bancari. Dopodiché, nel giro di 24 ore, si riceverà una risposta circa la propria situazione. Se il prestito è stato accettato il denaro verrà erogato nel giro di pochi giorni.

I prestiti in 24 ore per pensionati Inps prevedono come forma di finanziamento anche la cessione del quinto. Si tratta di un finanziamento a tasso fisso e riservato proprio ai pensionati dell’Inps o ex INPDAP. 

Il rimborso del prestito avverrà poi in automatico tramite una trattenuta del cedolino della pensione. Si tratta di un aspetto davvero positivo poiché il richiedente non dovrà provvedere da sé al rimborso, il tutto avverrà in automatico.

La durata del finanziamento potrà durare da un minimo di 24 mesi fino ad un massimo di 120 mesi.

I vantaggi dei prestiti per pensionati Inps

Sono davvero molti gli aspetti positivi dei prestiti per i pensionati Inps. Innanzitutto i tassi di interesse e le rate restano sempre fisse e non subiscono una variazione durante il finanziamento.

La cessione del quinto inoltre non prevede una giustificazione del bene da dover acquistare con il prestito. Risulta perciò una soluzione per vedersi erogare una certa somma in tempi piuttosto rapidi.

Inoltre si tratta di tipi di prestiti che si possono richiedere anche qualora vi fossero altri prestiti in corso, oppure se vi siano stati pignoramenti e ritardi nei pagamenti nel proprio storico dei prestiti passati.

Varie tipologie di prestiti

I pensionati Inps troveranno molte tipologie di prestiti adatte alle loro necessità.

Uno tra questi è il piccolo prestito. Si tratta di un finanziamento che viene concesso in base ai limiti annuali del bilancio dell’Istituto. Si potranno chiedere somme per un periodo minimo di 12 mesi fino a 4 anni. Per richiederlo bisogna inviare una domanda online attraverso l’apposito sito dell’INPS e non bisogna giustificare la propria richiesta.

Il prestito pluriennale serve invece per chi ha bisogno di somme più alte. Assomiglia per alcuni elementi alla cessione del quinto poiché viene si tratta di un finanziamento garantito dall’istituto di previdenza e non va oltre un quinto della pensione. Il prestito si addebita direttamente sulla pensione del richiedente.

Il prestito pluriennale è diretto quando è concesso ai pensionati ex dipendenti pubblici che hanno aderito al Fondo Credito e può essere rimborsato in 5 o 10 anni. La rata non supera un quinto della pensione. Il prestito pluriennale è invece indiretto quando la somma viene erogata solo a chi è iscritto al Fondo Credito da almeno quattro anni.

Cessione del Quinto

La Cessione del Quinto per i pensionati dell’Inps è una tipologia di finanziamento che il cliente può richiedere ad una banca o ad una finanziaria di qualsiasi tipo. Sarà l’Inps che verserà poi la quota con la relativa trattenuta sulla pensione. L’addebito non dovrà però superare un quinto della pensione mensile e sarà necessaria una copertura assicurativa.

Esistono però delle condizioni per poter beneficiare della cessione del quinto per pensionati Inps.

  • Il richiedente dovrà avere massimo 79 anni
  • Potrà richiedere un massimo di 50 mila euro
  • La rata sarà sempre fissa e costante
  • La durata massima della cessione del quinto è di 10 anni con la possibilità di rateizzare da un minimo di 24 a un massimo di 120 mesi
  • Il cedolino pensionistico dovrà disporre di almeno 550 euro al mese
  • Possono usarlo i pensionati Inps e ex-Inpdap e coloro che sono iscritti nelle liste dei Cattivi Pagatori

Per avere i prestiti con cessione del quinto, il pensionato dovrà richiedere anche la comunicazione della cedibilità della pensione dove verrà precisato anche l’importo massimo del finanziamento.

Inoltre occorre precisare che la cessione del quinto può essere richiesta con tutte le pensioni, fatta eccezione della pensione con assegni sociali, l’invalidità civile, gli assegni mensili per l’assistenza a pensionati inabili, gli assegni di sostegno al reddito, gli assegni al nucleo familiare e altre.

Come ottenere i prestiti in 24 ore per pensionati

Le richieste per i prestiti in 24 ore si potrà fare online. Basterà compilare in modo rapido un modulo e non sarà necessario andare ad uno sportello bancario o presso l’ente che fa credito. Questo renderà i tempi ancora più brevi e l’iter sarà anche snellito.

Per prestiti immediati si intenderanno sempre dei finanziamenti verificati e accordati in tempi brevissimi, l’erogazione avverrà poi qualche giorno dopo. Nel processo di richiesta ci sarà anche la possibilità di rivolgersi ad un servizio di consulenza professionale che seguirà il cliente in tutta la fase della compilazione della domanda. L’assistente comunicherà con il richiedente verificando che il modulo abbia tutti i documenti in regola.

I prestiti in 24 ore per pensionati Inps risulteranno molto vantaggiosi poiché saranno dei procedimenti molto rapidi. Inoltre i documenti da allegare sono molto pochi rispetto a ciò che viene richiesto nei classici finanziamenti.