Prestiti in 24 ore online: richiesta, requisiti e tempi di erogazione massimi

93

Indice dei contenuti

Richiedere prestiti in 24 ore on line è la maniera più semplice per avere liquidità nel più breve tempo possibile, in modo da affrontare una spesa imprevista ed urgente. Infatti grazie ai nuovi mezzi di comunicazione digitale è possibile accorciare notevolmente i tempi dell’iter istruttorio della pratica di finanziamento, e questo comporta anche minore spese a carico del richiedente quando si tratterà di affrontare il rimborso del prestito. Attraverso questa guida dedicata vogliamo spiegare in maniera dettagliata tutti i passaggi per la richiesta di prestiti on line in 24 ore, i requisiti di accesso e gli importi richiedibili mediante tale prodotto finanziario offerto da un numero sempre più crescenti di istituti di credito nel mercato italiano.

Come trovare prestiti 24 ore on line

Trovare prestiti veloci in Rete è estremamente semplice grazie all’ausilio di strumenti quali i comparatori on line di prodotti finanziari. Questi siti specializzati consentono infatti di confrontare le migliori offerte del momento, e poter così valutare le migliori condizioni economiche proposte, i tassi di interesse, le tempistiche di erogazione e le modalità di rimborso.

Sono davvero molteplici le società finanziarie che offrono prestiti on line in 24 o 48 ore, ma è bene scegliere istituti di credito affidabili perché dietro proposte anche molto allettanti potrebbero celarsi condizioni svantaggiose quando non addirittura vere e proprie truffe, per cui è sempre consigliabile optare per finanziarie rinomate, considerate leader nel settore del credito ed apprezzate dall’utenza.

Prima di scegliere la società finanziaria suggeriamo anche di richiedere più preventivi, che vengono rilasciate gratuitamente tramite e-mail dagli istituti di credito, in modo da poter analizzare più in dettaglio la migliore proposta in termini di importo e condizioni del piano di ammortamento.

Inoltrare la domanda di finanziamento

Una volta trovato l’istituto di credito idoneo, diventa molto semplice inoltrare la domanda di finanziamento, basta rilasciare alcune informazioni personali e di reddito attraverso i form on line o altra modalità (es. via mail) in base al funzionamento del singolo ente a cui ci rivolgiamo.

Ricordiamo che il prestito personale richiesto on line è un tipo di finanziamento non finalizzato, per cui non è necessario dare alcun giustificativo di spesa circa l’utilizzo del capitale, che può essere utilizzato liberamente come meglio si crede.

Una volta inviata la domanda l’accettazione o il diniego da parte della società finanziaria arriva entro le 24 ore, mentre per l’erogazione vera e propria è probabile che ci voglia un po’ più di tempo, non più comunque di 2-3 giorni, se non emergono problemi in fase istruttoria.

L’iter della valutazione istruttoria

La fase istruttoria è molto semplificata rispetto a un prestito personale normale richiesto in una sede fisica di una banca o finanziaria, ed è ciò che garantisce la massima rapidità per il completamente di tutta la pratica. I requisiti richiesti per accedere al credito restano invero identici anche per un prestito erogabile in 24 ore, ossia la solidità del reddito necessaria per garantire la restituzione del debito, e l’affidabilità creditizia che certifichi di non essere un cattivo pagatore, ma di rimborsare puntualmente ogni rata del piano di ammortamento eliminando il rischio insolvenza per l’ente erogante. Questo iter istruttorio può essere svolto

  • Interamente on line
  • In parte on line e in parte presso la sede fisica più vicina della finanziaria

Un iter istruttorio interamente on line è più veloce, e prevede spese e commissioni accessorie ridotte al minimo oppure azzerate, per cui può avere tassi di interesse estremamente convenienti, ma il numero di finanziarie che offre tale opzione, con consegna dei documenti necessari via web, e sottoscrizione del contratto con firma digitale, è di numero inferiore.

Buona parte delle società finanziarie offrono invece prestiti veloci con un iter in parte on line e in parte presso la sede fisica, per cui le tempistiche della fase istruttoria si allungano leggermente, ma viene spesso privilegiata anche dagli utenti, vuoi per problemi connessi all’utilizzo degli strumenti di comunicazione digitale, vuoi per perplessità sulla sicurezza di rilasciare dati sensibili on line, perplessità va detto ingiustificate, poiché le finanziarie offrono cifrature e codici complessi che contrastano efficacemente qualsiasi tentativo di trafugamento truffaldino. E nel prossimo futuro è plausibile che avremo solo prestiti veloci interamente on line nello svolgimento di in tutte le sue fasi.

La documentazione

Come per qualsiasi finanziamento, anche quello rapido necessita di presentare la documentazione necessaria per avviare l’istruttoria, ovvero certificazioni personali e di reddito in grado di valutare i requisiti prima citati per l’accesso al credito, in relazione all’importo e al piano di ammortamento richiesti. In generale ciò che viene richiesto è

  • Documento d’identità in corso di validità
  • Codice Fiscale o Tessera Sanitaria
  • Documento di reddito (busta paga o dichiarazione dei redditi)
  • Bolletta di un’utenza intestata (facoltativa)

Quali importi posso richiedere?

Il tetto massimo di capitale richiedibile per un prestito on line in 24 ore varia a seconda della finanziaria a cui ci rivolgiamo, ma a grandi linee possiamo dividere il prestito veloce o immediato in due tipologie di prodotto:

  • Piccolo prestito, di importo che solitamente non supera i 5.000 o i 10.000 euro
  • Prestito di importo superiore, mediamente sui 30.000 euro come tetto massimo

Prestito veloce per studenti

Esiste una gamma di prestiti rapidi o immediati che vengono erogati a specifiche categorie di soggetti: un esempio di questo tipo è il prestito veloce per studenti, che può essere richiesto on line da coloro che intendono completare il proprio percorso formativo con un ciclo universitario o un master di perfezionamento post laurea. La caratteristica di questo finanziamento

è data principalmente da un piano di ammortamento dedicato alle esigenze specifiche di chi non ha ancora magari un reddito come appunto uno studente, con una rateizzazione molto conveniente in termini di tassi di interesse e scadenze per la restituzione.

Per chi fosse interessato suggeriamo di visitare i siti ufficiali degli istituti di credito che offrono prestiti dedicati agli studenti, anche attraverso convenzioni dirette con università ed accademie, per ottenere tutte le informazioni dedicate del caso.

Piccoli prestiti per cattivi pagatori

Uno dei vantaggi di poter richiedere un piccolo prestito è che le possibilità di accesso non sono del tutto precluse anche a chi ha avuto disguidi finanziari precedenti: i piccoli prestiti per cattivi pagatori sono un prodotto che può avere condizioni economiche molto particolari,

dalla presenza di tassi di interesse più elevati della media oppure di una restituzione del debito tramite cambiali, che rispetto alle classiche rate di ammortamento sono titoli esecutivi immediatamente esigibili in caso di mancato pagamento delle scadenze concordate.

Anche in questo caso consigliamo di effettuare una ricerca e visitare direttamente i siti ufficiali degli istituti di credito che propongono eventualmente prestiti cambializzati o anche piccoli prestiti in 24 ore o poco più per protestati e segnalati come cattivi pagatori.

La scelta del piano di ammortamento

Oltre all’importo complessivo del finanziamento, l’altro criterio basilare per la scelta del finanziamento è il piano di ammortamento, ossia la possibilità di dilazionare il rimborso del capitale e degli interessi mediante una serie di opzioni messe a disposizione dall’istituto di credito, che in genere vanno

da un minimo di almeno 12 rate ossia un anno, fino a un massimo di 120 rate (10 anni) per gli importi più elevati. Ogni rata mensile è composta da una quota capitale e una quota interessi, e il piano complessivo viene dilazionato soprattutto in base all’importo del capitale richiesto. Questo vuol dire che le dilazioni massime per piccoli prestiti sono più brevi, mediamente non più di 48 rate mensili.

Tassi di interesse

Quando si valuta una proposta di finanziamento, che si tratti di un foglio illustrativo di un’offerta on line o un vero e proprio preventivo, alla base del nostro giudizio sulla convenienza vi sono i tassi di interesse applicati, che vengono così espressi in valore percentuale:

  • Il TAN (Tasso Annuo Nominale), che indica i meri interessi applicati al capitale erogato
  • Il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) che indica invece l’insieme dei costi globali, compresi oneri e spese di commissione, applicati al capitale erogato

Per ritenere una proposta di finanziamento davvero vantaggiosa è importante che TAN e TAEG siano bassi rispetto alla media di mercato, o comunque non superiori, in modo che la rata mensile risulti sostenibile. Non tutte le offerte di prestito veloce on line sono davvero convenienti, ecco perché è importante confrontare le varie proposte attraverso i comparatori o l’analisi diretta dei preventivi.