Prestiti in 24 ore con delega veloce: cosa sono e come si richiedono

Indice dei contenuti

Se vuoi scoprire cosa sono i prestiti in 24 ore con la delega veloce, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo tutto ciò che devi sapere su questa tipologia di finanziamenti.

Prestiti in 24 ore con delega veloce: cosa sono

I prestiti in 24 ore con la delega veloce sono delle tipologie di credito orientate sempre verso la rapidità nella risposta da parte della banca. Infatti, il fatto che si chiamano “prestiti in 24 ore”, non significa sempre che si potrà ottenere la liquidità nell’arco di una giornata. Al contrario, le 24 ore saranno le ore necessario per ricevere il parere di fattibilità da parte del creditore che, ci risponderà se il prestito potrà andare a buon fine oppure no.

Perciò i prestiti in 24 ore con la delega veloce sono molto conosciuti come finanziamenti del doppio quinto. Si tratta di una forma di prestito che consente di aumentare la cifra richiesta precedentemente nella domanda di credito e si potrà perciò accedere ad un ulteriore quinto. Perciò anche chi ha già una cessione del quinto in corso potrà raggiungere una cifra maggiore di prestito.  Ma, occorre precisare che la somma intera dei prestiti in 24 ore con la delega veloce non dovrà superare i 2/5 dello stipendio o della pensione del cliente, ossia il 40%. A poter richiedere questa soluzione di prestito sono sia i dipendenti pubblici che i privati, e i pensionati.

Questa forma di prestito ha numerosi vantaggi. Innanzitutto occorre dire che i finanziamenti con la delega di norma vengono trattenuti direttamente dalla busta paga o dal cedolino di pensione del richiedente. Quindi il beneficiario del prestito non dovrà preoccuparsi ogni volta di andare in banca ad estinguere le mensilità. Infatti, nel lavoratore sarà il datore di lavoro a trattenere il prestito, nel pensionato sarà invece l’ente pensionistico.

Tra i vantaggi occorre dire anche che i prestiti in 24 ore con delega veloce ci consentiranno di rinnovare in modo molto veloce il nostro credito e si potranno recuperare gli interessi non maturati. Inoltre sarà sempre possibile fare l’estinzione anticipata, come accade anche nella cessione del quinto.

Assicurazione necessaria

Quando si sceglie la strada dei prestiti in 24 ore con la delega veloce, bisognerà sottoscrivere due polizze assicurative per legge. La prima è quella del rischio impiego che va sempre fatta per salvaguardare la banca dal rischio che il cliente interrompa il suo rapporto di lavoro con l’azienda che applica le trattenute. La seconda è ovviamente la polizza assicurativa sul rischio vita. Questa servirà invece per far ricevere la parte restante del prestito alla banca da parte dell’assicurazione qualora il cliente venisse a mancare improvvisamente.

Prestiti in 24 ore: le caratteristiche

Per capire al meglio cosa sono i prestiti in 24 ore con la delega veloce, bisogna conoscere tutte le caratteristiche che contraddistinguono questi speciali finanziamenti. I prestiti in 24 ore sono dei tipi di credito che non vengono erogati entro la giornata, ma entro 24 ore si riceve un parere di fattibilità. Esistono poi delle banche che riescono anche ad erogare la liquidità nel giro di poche ore dall’invio della richiesta, non sarebbe strano.

Quindi sarà possibile richiedere un prestito veloce per fronteggiare una spesa improvvisa. Ma questa rapidità della richiesta non consente di chiedere delle cifre troppo elevate. Infatti con i prestiti in 24 ore sarà possibile ricevere al massimo 5000 euro di credito. Si potrà avanzare la richiesta anche in via telematica comodamente da casa. Inoltre chiedendo il prestito online i tempi di accredito saranno ancora minori perché non vengono contemplate le lentezze della burocrazia.

Per richiedere i prestiti in 24 ore bisogna presentare una documentazione precisa che si differenzia in base all’età del richiedente e anche alla sua situazione reddituale. Innanzitutto, il richiedente dovrà avere tra i 18 anni e i 75 anni. Si rivolgono a pensionati e inoccupati, studenti e casalinghi, possessori di partita iva e dipendenti pubblici e privati.

Prestiti in 24 ore con delega veloce: cosa dice la legge

I prestiti in 24 ore con la delega veloce rappresentano sempre una forma di credito molto simile alla cessione del quinto.  La delega però non è disciplinata da una normativa precisa come accade invece per la cessione del quinto. Questa infatti può essere erogata quando c’è una convenzione con l’azienda di lavoro, sia pubblica che privata oppure quando l’azienda è disponibile a eseguire questa operazione.

In poche parole questo accade perché il lavoratore delega il datore di lavoro di trattenere ogni mese l’importo della mensilità da dare al creditore. Quindi si tratta di un prestito che può essere accompagnato dalla cessione del quinto per riuscire ad ottenere delle liquidità più elevate. È come se una percentuale della nostra busta paga venga congelata e venisse trattenuta per il rimborso da destinare al creditore. Ma la percentuale di ogni rata non dovrà mai superare il 40% della busta paga del richiedente.

I prestiti in 24 ore con delega veloce consentono di sottoscrivere anche una polizza di rischio impiego, come abbiamo già anticipato nei paragrafi precedenti, oppure di rischio vita. Questo perché il credito ha necessità di una certa sicurezza per il corretto rimborso di tutto il debito.

Chi può accedere al credito?

Ma chi sono le persone che possono accedere ai prestiti in 24 ore con la delega veloce? Questa soluzione di prestito può essere concessa a tutti coloro che hanno già avuto un prestito di tipo personale con una cessione del quinto. Ma anche a chi ha iniziato ad avviare le pratiche per averlo.

In linea generale, a poter accedere a questa soluzione di prestito sono i lavoratori dipendenti e i pensionati, ma anche chi ha un reddito dimostrabile e soddisfacente tale da poter coprire il debito. Quindi tutti coloro che possono garantire alla banca di poter rimborsare il prestito potranno vedersi erogare con tranquillità questo tipo di credito.

Ma anche chi lavora nel settore pubblico o privato con un contratto a norma di legge, i pensionati Inps ed Ex Inpdap potranno accedere al prestito. L’aspetto importante di questo tipo di credito è che la banca abbia già delle informazioni relative al debitore, quindi sa già chi è e qual è la sua storia creditizia passata.

Importi erogabili

Con i prestiti in 24 ore con delega veloce e cessione del quinto, sarà possibile ottenere degli importi massimi che arrivano fino a 120 mila euro. Ogni creditore poi ha le sue regole personalizzate e anche le sue soglie, quindi questo dipenderà anche dal tipo di banca a cui ci rivolgiamo e facciamo richiesta.

Pertanto, se si cerca un prestito con cessione del quinto sarà possibile arrivare fino a 60 mila euro, che poi vengono raddoppiati con la delega.

Poi le rate del credito verranno dilazionate. Il piano di rimborso ha una durata che arriva fino alle 120 rate, circa 10 anni di ammortamento.

Vantaggi dei prestiti in 24 ore con delega veloce

I prestiti veloci hanno quindi il vantaggio di poter essere erogati nel giro di pochi giorni. Inoltre è risaputo che si tratta di tipologie di finanziamento che consentono di saltare tutta la parte burocratica dell’apertura dell’istruttoria e della pratica, quindi ci sarà anche una riduzione nei costi e negli oneri fiscali.

I prestiti in 24 ore con la delega veloce sono l’ideale per chi è già iscritto presso una banca dati della banca e per chi ha uno storico creditizio pulito e senza debiti accumulati. 

I grandi vantaggi stanno tutti nel fatto che si potrà rinnovare il prestito ed estinguerlo anche in anticipo dopo che è passato il primo anno di rimborso delle mensilità. I tassi di interesse poi sono sempre fissi quindi non c’è il rischio di ritrovarsi delle brutte sorprese dietro l’angolo. Il tasso fisso sarà quindi conosciuto dalla firma del contratto. Questo significa che il cliente saprà quanto dovrà pagare per tutto il periodo di rimborso. Ossia conoscerà sempre gli importi delle mensilità fino al termine del rimborso del debito.

Ma i vantaggi non finiscono qui. Infatti con i prestiti in 24 ore con la delega veloce spesso la rata viene trattenuta direttamente dalla busta paga del richiedente o dal cedolino pensionistico, questo significa che non bisognerà andare ogni volta allo sportello bancario per estinguere la mensilità.

Anche i cattivi pagatori potranno richiedere questa soluzione di prestito. Potranno infatti fare la delega di pagamento. Basta però che questi abbia delle salde garanzie ed un lavoro sicuro che gli permetta di sostenere ogni mese le spese previste dal finanziamento.

Conclusione

I prestiti in 24 ore con la delega veloce rappresentano una scelta davvero ottima se si ha bisogno di un credito in tempi brevi che possa essere anche raddoppiato nel suo importo. Rivolgersi ad un consulente professionista bancario, sarà il primo passo da fare per iniziare questo percorso.