I prestiti in 24 ore più convenienti online e non: migliori prodotti, offerte del 2022

169

Indice dei contenuti

Prestiti online: cosa sapere

Prestiti online sono quei finanziamenti che possono essere richiesti per via telematica, e permettono di godere di alcuni benefici. Ad esempio, richiedendo prestiti online possiamo usufruire di tassi di interesse agevolati. Non solo in base alla categoria di appartenenza in quanto clienti specifici, in una determinata condizione lavorativa, ma per il semplice fatto di non richiedere di persona il finanziamento. Per effettuare la domanda per un finanziamento rapido, con accredito sul conto corrente entro un giorno massimo due giorni, dobbiamo compilare un modulo un punto questo viene scaricato direttamente dalla sezione prestiti, presente all’interno dei siti ufficiali di ciascuna banca. Dobbiamo compilare il form con tutti i dati che vengono richiesti, e allegare la documentazione specifica per la categoria di appartenenza in quanto clienti. Se ad esempio siamo lavoratori autonomi con partita iva, dobbiamo allegare la copia della nostra dichiarazione dei redditi. Un aspetto importante della richiesta di prestiti. Online, è quello di usufruire di tempi di risposta e di accredito molto rapidi.

Come sono regolamentati dalla legge i prestiti personali?

In termini legali, quello che la normativa vigente a riguardo stabilisce è che un contratto di prestito personale deve precisare:

  • la tipologia del finanziamento;
  • l’ammontare del prestito e le modalità del finanziamento;
  • il numero, gli importi e la scadenza di ogni singola rata;
  • il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), che presenta gli interessi e gli oneri accessori sommati assieme;
  • il dettaglio delle condizioni analitiche secondo cui il TAEG può essere eventualmente modificato;
  • l’importo e la causale degli oneri che sono esclusi dal calcolo del TAEG;
  • le eventuali garanzie che sono state richieste;
  • le coperture assicurative richieste e non incluse nel calcolo del TAEG, nel caso fosse necessario.

Prestiti con tassi di interesse agevolati

Quando siamo cassaintegrati, come anche disoccupati, possiamo usufruire di tassi di interesse agevolati. Ovviamente ogni banca presenta le proprie politiche, e regole quindi, garanzie richieste e limiti di somme erogabili. Motivo per cui sarebbe bene fare sempre tutto online, per avere il tempo necessario per capire quale banca faccia maggiormente al caso nostro. Inoltre qui di seguito verranno presentati dei suggerimenti o accorgimenti da tenere a mente nella nostra condotta economica di vita, quando entriamo in cassa integrazione, per ridurre l’avanzare di problemi di natura economica:

  • Risparmiare su beni di valore secondario: è importante limitare le spese a quelle essenziali, bisogna sicuramente rinunciare a bene che non sono di prima necessità. Questa è la cosa che bisognerebbe fare subito, il primo comportamento da tenere. Aderire ai gruppi di acquisto solidale, in quanto il cumulo degli ordini provenienti da molti privati possono comperare direttamente presso i produttori avendo tassi di interesse più agevolati.
  • Decidere di fare un lavoro che incrementi le entrate: fare lavori subordinati oppure da libero professionista ad esempio, ovviamente quelli permessi dalla legge senza perdere la cassa integrazione. Parliamo spesso di lavori part-time, o di prestazioni occasionali. Anche per quanto concerne i disoccupati, possiamo infine trovare delle agevolazioni, sui tassi di interesse.

TAN e TAEG: quando sono conveniente

TAN e TAEG rappresentano i tassi di interesse che vengono applicati alla rata da pagare ogni mese per tot anni. Quando sono molto alti, fanno lievitare la somma netta da rimborsare alla banca secondo il nostro piano di ammortamento. Per questo motivo è bene avere tassi di interesse bassi e fissi. Che significa fissi? In pratica il loro valore espresso in percentuale, non cambia mai. Sapremo, in termini pratici, la cifra precisa da pagare ogni mese. Un modo per organizzare al meglio le nostre uscite, soprattutto se si tratta di un nucleo familiare con diverse spese. I valori di TAN e TAEG sono soggetti all’andamenti di mercato, e ad oggi sono scesi molto rispetto agli ultimi anni. Infatti si tratta del miglior periodo per richiedere prestiti o mutui. Solitamente la percentuale si aggirava intorno al 5 o 6 % minimo, mentre ora possiamo trovare comodamente prestiti all’1 o 2%. Una cifra da applicare irrisoria, se paragonata a quella valida un tempo. Intensa San Paolo probabilmente rappresenta una delle banche più al passo con i tempi, e propone soluzioni ottimali per tutti con tassi di interesse agevolati.

Findomestic: miglior prestito online

I prestiti Findomestic sono molto convenienti, di solito per la soglia massima di erogazione credito e per i tassi di interesse agevolati. Infatti i prestiti in 24 ore di solito hanno una cifra massima di 5.000 euro o 10.000 euro, mentre in questo caso possiamo arrivare a cifre superiori. In alcuni casi anche 30.000 euro. Per quanto concerne i tempi di rimborso, e i tassi da applicare in base anche alla nostra condizione economica, si consiglia di ricorrere ai preventivi. Fare un preventivo online è facilissimo, basta avere in nostro possesso dati e documentazione da inserire.

Conclusione

Il prestiti migliore in assoluto non esiste, ma possiamo trovare le soluzioni che meglio si adattano alle nostre esigenze. Sicuramente Findomestic ed Intesa San Paolo, rappresentano creditori al passo con i tempi e con le esigenze dei clienti.